Piante Idroponiche, quali sono le migliori?

È corretto parlare di Piante Idroponiche? Non proprio, o meglio: la maggior parte delle piante possono essere considerate idroponiche.

Se non sai cosa significa idroponica, ti consiglio di leggere la mia guida.

Sconsigliate per questo tipo di agricoltura sono le piante grasse, che prediligono un clima secco ed un terreno principalmente arido, oppure le piante con bulbo.

Invece, per quanto riguarda le classiche piante da giardino, soprattutto quelle a foglia verde, sono estremamente consigliate per un’agricoltura idroponica.

Quali sono le piante consigliate per la coltura idroponica?

Tra le piante con fioritura, possiamo trovare l’anthurium, le orchidee, il spathiphyllum e la saintpaulia. Queste piante, oltre che a crescere velocemente, riescono a garantire un risultato visivo molto bello, poiché sono esemplare di vegetazione molto colorati e variegati.

L’idroponica è consigliata a chiunque, sia a grandi serre, sia a chi – come me – voleva creare un piccolo orto domestico proprio dentro casa.

Le verdure e gli ortaggi sono estremamente consigliati. Permettono di ottenere ottimi risultati i seguenti ortaggi:

  • Peperoni
  • Peperoncino
  • Cetrioli
  • Bietola
  • Insalata
  • Rucola
  • Pomodori
  • Rosmarino
  • Salvia

Ovviamente, tutte le erbe aromatiche e piccoli frutti sono consigliati per la coltura idroponica.

Come scegliere le piante per idroponica

Se il tuo scopo è quello di creare un piccolo orto domestico dentro casa o magari dentro la tua camera, il mio consiglio è quello di non prendere piante troppo diverse tra loro.

Perchè?

La risposta è molto semplice: prendendo piante molto simili, anche se non uguali, avrai bisogno per tutte della stessa quantità di acqua, luce e sostanze nutritive.

Fai molta attenzione all’irrigazione, che in questa tecnica di coltivazione è fondamentale. Se utilizzi un impianto con substrato, ti consiglio di utilizzare un materiale argilloso, cerca di mantenere costante il tasso di umidità, così non c’è il rischio che le piante soffrano o addirittura muoiano.

La nutrizione delle piante è importante e va scelta in base al tipo di pianta che si sta trattando. Per questo ti ho suggerito di coltivare piante con caratteristiche molto simili tra di loro.

Ultimo, ma non meno importante, il PH del substrato. Cerca di mantenerlo sempre costante e sempre entro i limiti, così da non danneggiare le radici delle piante e senza compromettere la regolare crescita della pianta.

[Voti: 1    Media Voto: 5/5]

Reply